IT    EN

4m house

luogo: Torino    anno: 2014    stato: Proposta

Le superfici urbane disponibili sono ormai un bene raro e prezioso, spesso nascosti in interni cortile, fronti cechi o come in questo caso spazi interstiziali. Considerare gli spazi urbani di risulta come tali, è un lusso non più tollerabile. Convertire, costruire o solamente adibire a nuove funzioni queste superfici è una pratica diffusa dal Giappone alle maggiori capitali europee. 4 metri, la lunghezza delle auto più piccole sul mercato, diventa il limite imposto per una sfida progettuale per una nuova unità residenziale costretta nel tessuto urbano torinese. Un tassello urbano che sviluppato in profondità e in altezza contiene una unità contemporanea e flessibile in grado di ospitare 4 persone, un mini unità per ospiti, un patio sopraelevato e un box auto. All’interno dell’edificio, la luce diventa un elemento cruciale che scava la distribuzione nei suoi 4 piani di elevazione per arrivare ad ogni piano attraverso il pozzo di luce centrale della distribuzione verticale. Il patio verse ricavato al di sopra della copertura del box auto diventa l’estensione naturale della zona giorno di questa nuova forma di abitare in città.